venerdì 1 luglio 2016

Review : linea Cell-off Dr Taffi

L’estate è ormai arrivata! Il caldo, l'afa e le temperature elevate ne sono la prova.

Tuttavia, quando arriva il momento di mostrare qualche cm in più del nostro corpo, spesso ci si sente a disagio a causa di qualche fastidioso inestetismo come la cellulite, le smagliature e la ritenzione idrica. Per questo è importante correre ai ripari con una routine corretta che combatta questi spiacevoli inestetismi. 

Innanzitutto, è necessario comprendere i motivi per i quali compaiono sul nostro corpo così da svolgere un trattamento più mirato e senza spendere inutilmente i propri soldi per prodotti che potrebbero essere non abbastanza efficaci.
Un’alimentazione sana e uno stile di vita non sedentario sono le basi per una vita sana ed equilibrata; indispensabili per una routine corretta che aiuti a sconfiggere i tanto odiati inestetismi.

A proposito di cellulite, nel corso dei mesi ho provato alcuni prodotti della linea CELL – OFF del Dr Taffi. Premetto che il mio problema principale non è propriamente la cellulite ma la ritenzione idrica ovvero la tendenza a trattenere liquidi nell'organismo.


La linea CELL – OFF del Dr Taffi è composta da un innovativo trattamento ad effetto ultrasuoni contro gli inestetismi derivanti dalla cellulite. Esso blocca l'aumento di volume degli adipociti, ha un immediato “effetto piastra” sui cuscinetti e un'azione drenante sui liquidi in eccesso. Protegge le pareti dei capillari e dona un senso di leggerezza.

L’effetto “ultrasuoni" è dovuto grazie alla presenza di PHYTOSONIC, PRONALEN, JODALGA.

Il fitocomplesso Phytosonic® è composto da caffeina, papavero giallo ed euglena. 

La caffeina è spesso il principale ingrediente attivo presente in creme anti-cellulite. Si tratta di un diuretico naturale ed è pensato per migliorare l'aspetto della cellulite, aumentando il flusso sanguigno, eliminando il liquido nelle cellule della pelle e riducendo il grasso.



L’estratto di papavero giallo aiuta a combattere la pelle a buccia d’arancia e le adiposità localizzate. 


L’euglena è un tipo di alga, il quale principio attivo aiuta a stimolare il metabolismo degli adipociti e ridurre il tessuto fibroso.


Questo fitocomplesso pertanto, agisce con un meccanismo analogo a quello degli ultrasuoni, tecnica utilizzata in chirurgia estetica che inibisce la maturazione dei preadipociti e disattiva gli adipociti maturi che non accumulano più grasso, ma lo eliminano attraverso il normale metabolismo. Il tessuto viene riorganizzato e dopo le prime settimane l’aspetto a “buccia d’arancia” e a “materasso” caratteristico delle zone cellulitiche appare visibilmente ridotto e la pelle risulta più compatta.

Pronalen è invece un attivo multifunzionale contro gli inestetismi della cellulite potenziato dalla presenza di guaranà e iodio sotto forma di proteina idrolizzata del mais. In questa forma lo iodio è di dimensioni più piccole, quindi penetra fino agli strati più profondi del derma riducendo i depositi di grasso e attivando la lipasi.

Il guaranà è una pianta originaria della regione amazzonica, tipica di paesi come il Venezuela e il Brasile. 
Tra gli innumerevoli benefici offerti alla salute della persona, il guaranà dona effetti energizzanti. Pare che agisca nello stesso modo della caffeina ma più lentamente offrendo effetti più potenti e duraturi rispetto al caffè.

La Jodalga ha un’azione lipolitica ed è costituita da un estratto di alghe oceaniche, iodio attivo e purissimi oli essenziali naturali. Attiva il metabolismo cellulare prevenendo e riducendo gli accumuli sottocutanei.

Tale composto è costituito inoltre da alcuni estratti naturali come l’estratto di rusco e l’estratto di limone.

L’estratto di rusco contenuto nel fitocomplesso riduce l’edema caratteristico della cellulite favorendo il drenaggio dei liquidi. Il rusco è inoltre conosciuto per le sue proprietà vasoprotettrici e antinfiammatorie ed è utile per la circolazione venosa. 


L’estratto di rusco aumenta il tono venoso, rendendo più elastiche le pareti dei vasi, utili in caso di fragilità capillare; e inoltre riducono l'eccessiva permeabilità dei capillari, che provoca ristagni linfatici e cellulite.

L’estratto di limone contiene flavonoidi che, inibendo la sintesi di prostaglandine (sostanze simil ormonali coinvolte nel processo infiammatorio tipico della cellulite), riduce la permeabilità capillare e quindi l’accumulo di liquidi. 

 
Della linea CELL – OFF ho acquistato :
Crema CELL- OFF
Fanghi CELL- OFF
Saponette scrub CELL- OFF


La crema CELL-OFF si applica due volte al giorno con ampi massaggi circolari, dal basso verso l'alto, fino a completo assorbimento. In seguito, si consiglia di proseguire il trattamento per 4-8 settimane. Sconsigliato durante la gravidanza e l’allattamento.
È una crema molto confortevole e non mi ha dato alcun tipo di reazione cutanea. Non unge e il profumo è molto gradevole. Subito al primo utilizzo ho notato una pelle più morbida e liscia. Inoltre, dopo due mesi ho costatato una riduzione della circonferenza delle cosce e una pelle più compatta con minori inestetismi.

Utilizzata in combinazione con i fanghi, il risultato è stato molto positivo grazie all’azione drenante molto più marcata di questi ultimi.

I fanghi CELL- OFF sono venduti insieme ai pantaloni a “effetto sauna” che aiutano a trasmettere meglio i principi attivi in profondità della pelle.



Utilizzo i fanghi applicando un’abbondante dose con leggero massaggio su cosce, gambe, glutei e addome. La consistenza è cremosa e si applicano facilmente senza colare a differenza di altri tipi di fanghi in commercio.

Successivamente, avvolgo la parte trattata con pellicola trasparente e indosso il pantalone cell-off per muovermi più liberamente senza timore di sporcare. Si consiglia di lasciare agire almeno per 30 minuti. Io solitamente trascorro delle ore con i fanghi soprattutto quando sono in preda allo studio.

Dopo aver lasciato agire il composto, si rimuove con acqua tiepida.

Per un’azione urto efficace è consigliato applicare i fanghi:
4 volte la prima settimana
3 volte la seconda settimana
2 volte la terza settimana
1 volta l’ultima settimana del mese

In seguito, è necessario farli con costanza per mantenere i risultati. Può sembrare faticoso e impegnativo le prime settimane ma la costanza e l’impegno premiano sicuramente!

Per quanto riguarda le saponette scrub CELL-OFF utilizzate in combo ai fanghi e alla crema, sono fantastiche. Sono comodissime utilizzate sotto la doccia e rilasciano tanta schiuma massaggiando le parti del corpo. 


Contengono alga spirulina ricca di proteine, vitamine ed oligoelementi, che supportano nel favorire l'eliminazione di grassi e liquidi in eccesso.

Aiutano a incrementare il turn-over cellulare con i noccioli di albicocca sotto forma di microgranuli e rilasciano una pelle più tonica e liscia grazie alla farina di avena.

Il prodotto è funzionale anche quando “l'assunzione di iodio è sconsigliata” e come trattamento preventivo contro l'inestetismo cutaneo della cellulite.

Infine, un altro prodotto del Dr Taffi che mi è stato suggerito e che voglio consigliare a mia volta per la sua efficacia è la soluzione idroalcolica alla betulla. 

La Betulla, pianta originaria, dell'Europa e dell'Asia settentrionale, fin dal Medioevo, era nota per la sua azione depurativa, drenante, antisettica, antinfiammatoria e ipocolesterolemizzante grazie all'alto contenuto, presente nelle foglie, di flavonoidi, tannini, acido betulinico, acido clorogenico e vitamina C.
Trova impiego in preparazioni fitoterapiche utilizzate per migliorare ritenzione idrica, gotta, reumatismi e disturbi renali e come coadiuvante per gli inestetismi della cellulite.


Aiuta nel drenaggio dei liquidi corporei, nella funzionalità delle vie urinarie e nelle funzioni depurative dell'organismo.

La betulla si rivela un rimedio naturale utile per la depurazione e la diuresi, ma anche come ritrovato di prima linea per la sua azione antinfiammatoria e antisettica.

Gli usi pratici sono davvero i più disparati, anche se prima di procedere alla somministrazione, è consigliata l’opinione del proprio medico curante, soprattutto se si assumessero dei farmaci tradizionali con cui il rimedio potrebbe interagire.

Fra i più comuni utilizzi si elencano:

Apparato urinario: la betulla agisce direttamente sulla depurazione e la diuresi del corpo, stimolando e accelerando i normali processi della minzione. Favorendo l’azione dei reni, può portare a un più rapido smaltimento delle sostanze tossiche disciolte nel sangue, tra cui anche il colesterolo cattivo, così come alla riduzione dell’ipertensione o al trattamento di blandi e non preoccupanti calcoli renali;

Infiammazioni: grazie alle sue proprietà antisettiche, la betulla può essere utilizzata per contenere le infezioni più comuni e superficiali del corpo. In particolare, può tornare utile durante l’inverno come coadiuvante al trattamento di mal di gola e tosse, perché elimina gli arrossamenti e facilita l’espulsione del catarro;

Circolazione e cuore: la pianta, come in precedenza accennato, stimola la produzione di colesterolo buono (HDL) in contrasto a quello cattivo. Per questo è spesso consigliata per la salute di cuore, vene e arterie, per prevenire conseguenze potenzialmente molto gravi date dall’occlusione di una di queste vie di trasporto del sangue. Allo stesso modo, stimola la microcircolazione agli arti e quindi può lenire gonfiori e blandi dolori muscolari, così come contrasta l’apparizione di capillari e vene varicose sulla superficie delle gambe.
Cellulite: scoperta in tempi relativamente recenti e già molto richiesta dai consumatori, sembra che la betulla possa contribuire alla riduzione della cellulite e dall’antiestetica pelle a buccia d’arancia. Grazie alla sua attività diuretica, aiuta, infatti, a eliminare i liquidi in eccesso dovuti alla ritenzione idrica e a limitare l’accumulo di adipe sottocutaneo.

Come tutte le erbe naturali, però, l’assunzione deve essere sempre monitorata e controllata.

Modo d'uso soluzione idroalcolica alla betulla Dr Taffi: si consiglia l'assunzione di 50 gocce diluite in acqua,tre volte al giorno preferibilmente lontano dai pasti (150 gocce contengono: Betulla 0,4g)

Ingredienti: Alcool etilico, acqua demineralizzata, Betula pendula Roth. (foglia) 10%

Nessun commento:

Posta un commento